Eir AoiIl sito ufficiale della cantante giapponese Eir Aoi ha annunciato giovedì che, a causa di problemi di salute, si prenderà una pausa dalla sua professione per qualche tempo. In seguito alla discussione tra Aoi e il suo staff, si è deciso che una pausa fosse necessaria e di conseguenza sono state cancellate le sue seguenti apparizioni in pubblico:

  • Venerdì 19 agosto: AFA Thailandia 2016, Bangkok
  • Domenica 21 agosto: Odaiba Minna no Yume Tairiku 2016 Mezamashi Live, Tokyo
  • Venerdì 26 agosto: Animelo Summer Live 2016 -Toki-, Saitama
  • Sabato 14 gennaio: Animax Musix 2017 Osaka

I fan potranno contattare gli organizzatori dei rispettivi eventi per ottenere il rimborso dei biglietti. Aoi e il suo staff si scusano molto per il grosso inconvenientee i problemi causati ai partecipanti dei concerti pianificati, agli organizzatori e agli interpreti, affermando che la cantante cercherà a rimettersi in salute quanto prima possibile.

Aoi ha iniziato la sua carriera musicale nel 2011, pubblicando il primo singolo “Memoria” nell’ottobre 2011, brano utilizzato come sigla di chiusura per l’anime di Fate/Zero. Ha interpretato anche sigle per diversi altri anime, tra cui Kill la Kill, Sword Art Online e la seconda stagione di Aldnoah.Zero. Il suo ultimo album, D’Azur, ha conquistato al suo debutto la terza posizione del classifica settimanale per maggiori vendite di album di Oricon nella settimana dal 22 al 28 giugno dello scorso anno. Aoi ha pubblicato il suo tredicesimo singolo, “Tsubasa”, il 20 luglio scorso, con il brano che da il titolo al disco usato come colonna sonora nell’anime Arslan Senki: Fūjin Ranbu:

La cantante ha cancellato la sua performance all’Animelo Summer Live 2015 -THE GATE- lo scorso agosto a causa sempre di problemi di salute, ma si è esibita a New York e anche all’Anime Expo di Los Angeles di quest’anno. Aoi ha pianificato una serie di concerti per celebrare il quinto anniversario dal suo debutto, intitolati 5th Anniversary Special Live 2016, presso il Nippon Budōkan di Tokyo tra il 4 e il 5 novembre, e il suo sito ufficiale non li ha ancora cancellati per il momento.

Fonti consultate:
Anime News Network

LASCIA UN COMMENTO

Per favore lascia un tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome